Trenitalia, presentato in Veneto il primo Swing dedicato ai pendolari

Stamane Trenitalia ha consegnato a Conegliano Veneto il primo dei sette nuovi treni Swing che circoleranno tra Conegliano, Belluno e Padova.

Taglio del nastro alla presentazione del Swing - foto: FSNews
Taglio del nastro alla presentazione dello Swing – foto: FSNews

Erano presenti alla cerimonia il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, l’amministratore delegato di Trenitalia Barbara Morgante, l’assessore regionale Infrastrutture e Trasporti Elisa De Berti e, il direttore della Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia Orazio Iacono e il direttore del Veneto Tiziano Baggio.

Lo Swing presentato oggi è il primo dei sette nuovi treni diesel che, grazie agli investimenti previsti nella proroga del Contratto di Servizio con la Regione, entreranno in esercizio sui binari del Veneto.

I nuovi convogli inizieranno a circolare progressivamente dalla prima settimana di marzo fra Conegliano, Belluno e Padova, con immediati benefici sulla qualità complessiva del viaggio.
Dal 10 aprile lo Swing sarà utilizzato per un nuovissimo servizio tra Belluno (4.30) e Padova (6.20) che assicurerà il collegamento con le prime Frecce per Roma e Milano (ritorno da Padova 21.25 e arrivo a Belluno 23.25).

Ma l’entrata in esercizio degli Swing porterà benefici anche su altre linee, entro dicembre infatti sarà riprogrammata tutta l’offerta fra Calalzo, Belluno e Treviso, con treni Minuetto al posto delle vetuste automotrici diesel “668”.
Il bellunese in meno di un anno potrà quindi contare su treni moderni, confortevoli e affidabili.

Gli Swing (ATR 220) sono treni progettati e realizzati secondo le più avanzate concezioni di ingegneria, con accessori e dotazioni tecnologiche all’avanguardia, tali da elevare i correnti standard di affidabilità, puntualità, comfort, security e informazione ai passeggeri.
Realizzati dalla Pesa, sono moderni convogli diesel con un’offerta di 161 posti a sedere (due postazioni per persone a mobilità ridotta), attrezzati per il trasporto delle bici, destinati a viaggiare sulle linee non elettrificate.
Il treno può raggiungere la velocità di 130 chilometri orari ed è dotato di monitor e apparati audio per una migliore comunicazione con i passeggeri.
Inoltre, sono installate sei telecamere interne e quattro esterne per garantire una video sorveglianza a 360 gradi.

I sette Swing sono un ulteriore tassello del piano nazionale di rinnovo della flotta regionale che Trenitalia sta attuando attraverso ingenti investimenti in autofinanziamento, sostenibili grazie al flusso di cassa generato dai Contratti di Servizio con le Regioni.
Lo scorso agosto Trenitalia ha indetto una gara per la fornitura di altri 500 nuovi treni regionali dedicati ai pendolari, per un investimento complessivo di poco inferiore ai 5 miliardi di euro.

Condividi

MaicolGarba

Sono appassionato di trasporti da sempre. Fondo Trasportinfo nel 2016 per parlare di trasporti e approfondire, informare su un argomento che ci riguarda ogni giorno.

maicoladmin has 1104 posts and counting.See all posts by maicoladmin