Ferrovia della Val Venosta: accordo fra STA e RFI per il potenziamento

Il progetto di sviluppo della linea ferroviaria della Val Venosta, che passa principalmente per la elettrificazione, prevede che il tratto compreso fra Merano e Malles venga dotato di una serie di attrezzature tecniche adeguate. A questo scopo, nei giorni scorsi, il presidente di STA (Strutture trasporto Alto Adige) Martin Ausserdorfer e l’amministratore delegato di RFI (Rete ferroviaria italiana) Maurizio Gentile hanno sottoscritto un accordo che prevede l’assegnazione a RFI dei servizi di ingegneria per il potenziamento infrastrutturale e tecnologico.

Il sistema European Rail Traffic Management System/European Train Control System (ERTMS/ETCS) consentirà di rendere più fluida la circolazione ferroviaria, con velocità massime fino a 160 km/h, di aumentare in sicurezza la capacità di traffico e di migliorare gli standard di regolarità e puntualità. Il sistema GSM-Railway, che RFI utilizza dal 2004, consente invece di rendere particolarmente veloci e affidabili sia le comunicazioni voce e dati, sia lo scambio di informazioni tra i più avanzati sistemi tecnologici di segnalamento e controllo della circolazione.

Secondo l’accordo, inoltre, RFI supporterà STA nella fase progettuale che porterà all’elettrificazione della linea ferroviaria della Val Venosta“Questa collaborazionespiega Ausserdofer conferma una volta di più i buoni rapporti fra Bolzano e Roma per quanto riguarda il trasporto su rotaia. Ora si tratta solo di definire gli ultimi dettagli per quanto riguarda l’assistenza e la manutenzione degli impianti”.


In copertina: Martin Ausserdorfer e Maurizio Gentile sottoscrivono l’intesa fra STA e RFI per il potenziamento della linea ferroviaria della Val Venosta – Foto: FS Italiane

Condividi

MaicolGarba

Sono appassionato di trasporti da sempre. Fondo Trasportinfo nel 2016 per parlare di trasporti e approfondire, informare su un argomento che ci riguarda ogni giorno.

maicoladmin has 1104 posts and counting.See all posts by maicoladmin