Ecco il trasporto sostenibile di Scania al convegno nazionale ASSTRA

Il trasporto passeggeri deve mantenersi in forma, essere in continuo movimento e giovane e garantire un servizio efficiente ad una popolazione che predilige vivere sempre più nel contesto urbano. Differenti possono essere le strade da percorrere, Scania, da tempo, ha scelto la propria fatta di: trasporto intelligente, carburanti alternativi ed efficienza energetica. Una scelta che è stata ribadita in occasione del 2° convegno nazionale “Sistema Gomma nel Trasporto passeggeri”, tenutosi a Roma il 5 e 6 Maggio e organizzato da Asstra, insieme ad AIIT, AnAV e all’ordine degli ingegneri della Provincia di Roma.

Roberto Caldini, direttore della divisione Bus&Coaches di Italscania S.p.A., intervenuto alla giornata studio “Sostenibilità e tecnologia per l’evoluzione del sistema” ha presentato lo stato dell’arte delle soluzioni Scania, sottolineando come queste possano sin da subito rispondere alle rapida urbanizzazione contemporanea colpevole di sovraccaricare i sistemi di trasporto, incrementare le emissioni e di causare una qualità dell’aria pericolosa.

«Autobus urbani a combustibili alternativi – biogas, bioetanolo, biodiesel, HVO –, ibridi o ibridi a combustibili alternativi sono oggi soluzioni commercialmente già disponibili per tutte le applicazioni urbane, suburbane e interurbane. – ha spiegato Roberto Caldini –. Scania però guarda oltre e interpreta le esigenze del futuro.

Alta frequenza, molte fermate, e brevi tragitti saranno quelle variabili che determineranno la predilezione dell’autobus full electric; questa sarà certamente la soluzione del futuro per la mobilità cittadina in grado di massimizzare le prestazioni, di ridurre le emissioni di CO2 e di abbattere il livello di rumorosità».

Lo sviluppo socioeconomico delle città passa attraverso, anche, un fattore fondamentale come la mobilità. Oltre alla sostenibilità diviene quindi indispensabile riuscire a costruire un sistema di trasporto efficiente, variegato, sicuro, attento alla gestione delle risorse, in grado di condividere le infrastrutture e capace di aumentare la produttività del servizio.

La città è in continua evoluzione e i suoi confini si stanno ampliando inglobando anche le aree dell’hinterland. «Il miglioramento continuo degli autobus Scania coinvolge l’intero sistema di trasporto: urbano, suburbano, ed interurbano. Le innovazioni tecnologiche oltre a poter ridurre le emissioni e a gestire efficacemente la manutenzione dei mezzi rendono l’esperienza del trasporto molto più confortevole e salutare – ha chiarito Roberto Caldini – Una condizione imprescindibile visti l’allungarsi dei tempi di percorrenza, tra i 15 e i 30 minuti in media, la necessità di garantire una velocità media più alta, la maggior capacità, le richieste di maggior flessibilità e l’aumentata consapevolezza delle tematiche ambientali».

Una risposta a tutto ciò possono essere i Bus System dedicati, soluzioni complete già realizzate dalla casa svedese infatti, come descritto da Roberto Caldini, «Scania è già presente con circa 2.000 autobus operanti in sistemi Bus system dedicati presenti in tutto il mondo. Soluzioni che riducono le congestioni del traffico e l’inquinamento, fino al 90% di Co2 in meno rispetto a soluzioni tradizionali. Questo le rende soluzioni appetibili e ne incoraggia l’utilizzo rispetto al trasporto privato».


[Comunicato Stampa] – In copertina: Scania Citywide – Foto: Scania

Condividi

MaicolGarba

Sono appassionato di trasporti da sempre. Fondo Trasportinfo nel 2016 per parlare di trasporti e approfondire, informare su un argomento che ci riguarda ogni giorno.

maicoladmin has 1104 posts and counting.See all posts by maicoladmin