TUA Abruzzo: ecco come sarà utilizzato l’idrometano nei mezzi del trasporto pubblico

La Regione Abruzzo e la Società Unica Abruzzese di Trasporto Spa (TUA) hanno presentato questa mattina a Pescara i contenuti e la finalità della strategia “Idrogeno quale carburante alternativo a basso impatto ambientale“. Alla conferenza stampa hanno partecipato il sottosegretario alla Presidenza della Regione, Mario Mazzocca e il Presidente di TUA, Luciano D’Amico.

“La strategia” – ha spiegato Mazzocca – “prevede un primo utilizzo dell’idrometano (miscela di metano e idrogeno) come momento di transizione al futuro idrogeno che consentirebbe anche una forma di preparazione per la cittadinanza locale all’uso di tale vettore quale combustibile alternativo“.

Tutto ciò in Abruzzo è possibile dato che la Società TUA dispone di 82 mezzi a metano (9% del parco macchine totale), di cui 64 disponibili per le procedure di omologazione a idrometano, e di un impianto autonomo di erogazione metano. “L’idrometano” – ha detto Mazzocca – “consente di utilizzare fino al 30% di idrogeno negli automezzi a metano attraverso l’applicazione di un dispositivo già testato con successo a Ravenna”.

Il sottosegretario ha spiegato che esistono già (approvati con Decreti Nazionali) i sistemi per la erogazione di idrogeno e linee guida per l’allestimento degli autobus a metano con modalità miscelata. L’utilizzo del sistema, infatti, è stato regolamentato con dati tecnici dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Motorizzazione Civile) e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Pertanto, l’applicazione della miscela idrometano è immediatamente utilizzabile e consente di attivare filiere sostenibili.

Il team di lavoro è composto dalla Regione Abruzzo, Società TUA, aziende nazionali per la fornitura del veicolo a idrometano, produttori e distributori locali e nazionali di idrogeno e Università (Università dell’Aquila, Università di Pisa, Università di Perugia) in raccordo con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Motorizzazione Civile) e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

È inoltre in fase di stesura un Accordo di Collaborazione con ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) sui temi della mobilità sostenibile, con particolare riferimento a quella pubblica, nell’ambito del quale sono in corso di formalizzazione collaborazioni più specifiche tra cui in particolare una relativa all’utilizzo di idrometano su veicoli per il trasporto pubblico.

Mazzocca ha detto che sarà immediatamente costituito un comitato tecnico di monitoraggio dei lavori composto da rappresentanti della Regione Abruzzo e della TUA.


FONTEIn copertina: Scania OmniExpress CNG 534 di TUA Abruzzo – Foto: TUA

Condividi

MaicolGarba

Sono appassionato di trasporti da sempre. Fondo Trasportinfo nel 2016 per parlare di trasporti e approfondire, informare su un argomento che ci riguarda ogni giorno.

maicoladmin has 1104 posts and counting.See all posts by maicoladmin