Provincia di Bolzano: sono partiti i controlli di qualità sui treni, a bordo anche il CTCU

Nuovi criteri, controlli più rigidi, coinvolgimento del Centro tutela consumatori utenti. Queste alcune delle misure previste nel contratto di servizio stipulato lo scorso Dicembre fra Provincia di Bolzano e Trenitalia, e valido sino al 2024, per migliorare la qualità dell’offerta del trasporto ferroviario locale nei prossimi anni.

Nei giorni scorsi si è svolto il primo test comune sui controlli di qualità, con la presenza a bordo dei convogli di rappresentanti di Dipartimento provinciale mobilità, Trenitalia e CTCU.

“Dopo l’ampliamento quantitativo del servizio – spiega l’assessore Florian Mussner ora il nostro obiettivo principale diventa il miglioramento della qualità, in maniera particolare per quanto riguarda pulizia dei treni, funzionalità delle infrastrutture e delle strumentazioni di bordo, comfort di viaggio e informazioni ai passeggeri“.

Per quanto riguarda il livello di soddisfazione degli utenti del trasporto ferroviario locale in termini di qualità e affidabilità, tra i passaggi chiave del contratto di servizio spiccano la revisione dei criteri attuali per tararli al meglio sui nuovi convogli, l’elaborazione assieme al CTCU di una vera e propria “carta della qualità“, l’intensificazione dei controlli sulla base delle segnalazioni provenienti dagli stessi passeggeri e il monitoraggio costante del rispetto degli standard di qualità su tutti i treni.

Il direttore regionale di Trenitalia, Roger Hopfinger, ribadisce “il grande sforzo messo in campo per garantire la pulizia nonostante le difficoltà operative che rendono possibile effettuare il servizio solo in orario serale”, e sottolinea che “con l’imminente acquisto di 7 nuovi treni FLIRT in Alto Adige e di altri 6 convogli di ultima generazione in Trentino, entro la primavera la maggior parte dei collegamenti potrà essere coperta con mezzi moderni e confortevoli. Si tratta – ha concluso Hopfinger – di un grande passo in avanti per quanto riguarda la qualità“.


FONTE – In copertina: Interni dei nuovi treni FLIRT che stanno per essere acquistati in Alto Adige – Foto: USP

Condividi

MaicolGarba

Sono appassionato di trasporti da sempre. Fondo Trasportinfo nel 2016 per parlare di trasporti e approfondire, informare su un argomento che ci riguarda ogni giorno.

maicoladmin has 1104 posts and counting.See all posts by maicoladmin