Porto di Viareggio: 4 interventi principali nel 2017 per 3,4 milioni di Euro

Sono quattro i principali interventi che verranno effettuati nel corso del 2017 all’interno del porto di Viareggio: la nuova banchina commerciale, la cabina di trasformazione elettrica, la fognatura bianca lungo la diga foranea e i lavori di manutenzione straordinaria al molo, per un investimento totale di oltre 3 milioni e 400mila Euro interamente finanziato dalla Regione Toscana.

Con il via libera del Comitato portuale alla previsione di bilancio 2017-19 dell’Autorità portuale regionale, sono stati definiti gli investimenti che saranno portati avanti nell’anno in corso. Il Comitato ha approvato l’atto all’unanimità, in uno spirito di piena collaborazione tra Regione, Autorità portuale e Comune.

Il dettaglio degli interventi

La cabina di trasformazione elettrica sarà sistemata nella darsena Viareggio, sulla banchina pubblica dove vengono gli accosti per il refit: servirà per dare elettricità e servizi alla banchina stessa. Il progetto, già inserito nell’elenco annuale della programmazione, è stato perfezionato di concerto con il Comune grazie ad una variante del piano attuativo. Già previsto il finanziamento pari a 350mila Euro.

La banchina commerciale: impegno di spesa totale pari a 2 milioni e 600mila Euro, in fase di aggiudicazione provvisoria. L’opera, prevista dal vigente piano regolatore portuale in prossimità della testata della diga foranea, servirà sia per il charter nautico che per il croceristico di medio cabotaggio.

Realizzazione della fognatura bianca che correrà lungo tutta la diga foranea: l’obiettivo è quello di risolvere il problema della regimentazione delle acque meteoriche. La spesa prevista è di 290mila Euro.

Interventi sul molo: consistono in sostanza nella sistemazione della pavimentazione e del muretto, e dei parapetti. Una manutenzione straordinaria per la quale sono previsti 200mila Euro di investimento.

Inoltre, sempre nell’ottica di un miglioramento della fruibilità e della sicurezza del porto, verranno proseguiti i lavori di escavo, in particolar modo nel canale tra le darsene Italia ed Europa. I sedimenti di risulta saranno smaltiti via mare in cassa di colmata al porto di Livorno.


FONTEIn copertina: Porto Santo Stefano, Viareggio – Foto: Regione Toscana

Condividi

MaicolGarba

Sono appassionato di trasporti da sempre. Fondo Trasportinfo nel 2016 per parlare di trasporti e approfondire, informare su un argomento che ci riguarda ogni giorno.

maicoladmin has 1104 posts and counting.See all posts by maicoladmin