TPL FVG: il Consiglio di Stato conferma la gestione del TPL al consorzio

È stata confermata dal Consiglio di Stato per TPL FVG – la società fondata dalle maggiori aziende di trasporto pubblico regionale del Friuli Venezia Giulia, Apt Gorizia, Atap Pordenone e Arriva Italia tramite la controllata Saf Udine e la collegata Trieste Trasporti, che oggi gestiscono il servizio – l’aggiudicazione della gara per la gestione dei servizi di Traporto Pubblico Locale su gomma e marittimo per l’intero bacino regionale.

Il consorzio TPL FVG e la Regione Friuli-Venezia Giulia avevano ricorso contro la decisione del TAR che aveva determinato la sospensione dell’aggiudicazione. Il Consiglio di Stato ha accolto tali ricorsi rigettando il ricorso incidentale presentato da Busitalia e Autoguidovie.

L’affidamento – il cui valore complessivo è di 109,3 milioni di Euro annui, al netto dell’IVA – ha una durata di dieci anni con possibilità di proroga per ulteriori cinque anni.

Le quattro società del consorzio complessivamente trasportano ogni anno oltre 105 milioni di passeggeri per un volume di circa 41 milioni di bus/km con 950 automezzi e 1900 dipendenti.


In copertina: Irisbus Citelis matricola 8010 di SAF Udine – Foto: Arriva Italia

Condividi

MaicolGarba

Sono appassionato di trasporti da sempre. Fondo Trasportinfo nel 2016 per parlare di trasporti e approfondire, informare su un argomento che ci riguarda ogni giorno.

maicoladmin has 1087 posts and counting.See all posts by maicoladmin